top of page

Trance Movies | Parte 3

Aggiornamento: 19 feb 2021

Avevamo iniziato questa escursione nel genere grazie al regista Panos Cosmatos; per proseguire il nostro viaggio, ecco 3 immancabili film trance secondo Cosmatos.



I film trance hanno lasciato una notevole eredità depositata in frammenti nei più disparati generi cinematografici: dalle visionarie discese negli inferi dei protagonisti dei film noir degli anni Quaranta alle distorsioni temporali della fantascienza, senza dimenticare i viaggi onirici e allucinati di alcuni horror contemporanei.

Avevamo iniziato questa escursione nel genere grazie al regista Panos Cosmatos; per proseguire il nostro viaggio, ecco qui di seguito i 3 immancabili film trance secondo Cosmatos.



1. L'anno scorso a Marienbad, Alain Resnais (1961)






2. Phase IV, Saul Bass (1974)







3. Apocalypse Now, Francis Ford Coppola (1979)




Come avrai intuito, ci sono diverse caratteristiche capaci di posizionare un film nella categoria trance e non è detto che siano tutte sfruttate all'unisono in un'opera filmica; per ricordare alcuni elementi fondanti del genere: la circolarità della trama narrativa, l'importanza data al potere evocativo delle immagini, la moltiplicazione del personaggio, gli sfalsamenti temporali e – più in generale – la manipolazione del concetto di tempo, l'impiego di oggetti simbolici funzionali alla comprensione della trama, l'esaltazione degli stati emotivi e delle loro dimensioni, la presenza di viaggi interiori, di stati allucinatori o onirici... Grazie alla scoperta del genere trance, in questo periodo ho fatto una grande scorpacciata di film di David Lynch, uno dei miei cineasti preferiti che spesso viene designato come l'erede più manifesto dell'occhio di Maya Deren.





Mulholland Drive, Strade Perdute, Inland Empire e la terza serie di Twin Peaks sono alcuni dei suoi lavori in cui – a mio avviso – la lezione di Deren è maggior evidente.

In queste settimane mi sono anche nutrita di nuove e vecchie visioni cinematografiche per rileggere con occhi potenziati alcuni capolavori e risalire così il fiume di celluloide alla ricerca della sorgente trance. Ecco alcuni tra miei preferiti, risultato delle mie recenti visioni:



Daft Punk's Electroma, Daft Punk (2006)




L'uomo che fuggì dal futuro, George Lucas (1971)





Enter the Void, Gaspar Noé (2009)




Holy Motors, Leos Carax (2012)



A volerla scrivere tutta, la lista tenderebbe all'infinito... Spero però che queste visioni ti abbiano aiutato a inaugurare un nuovo cammino di ricerca nel cinema sperimentale.



 

Ti è piaciuta questa Breve Storia? Ricevine una ogni sabato!


 


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page